condividi su

Il Museo del Design di Zurigo dedica una mostra a Le Corbusier e al suo rapporto con il colore.

Per Le Corbusier, il colore era una parte fondamentale della sua teoria architettonica e veniva da lui considerato uno strumento di progettazione e un elemento base che conferisce identità a uno spazio: «Il colore in architettura è uno strumento efficace al pari della planimetria e dello spaccato» era uno dei suoi motti. Le Corbusier creò delle «tastiere cromatiche» che ancora oggi vengono amministrate e commercializzate in tutto il mondo da Les Couleurs Suisse AG. Il Museo del Design di Zurigo espone, nel suo Padiglione Le Courbusier, un centinaio di fotografie, modelli originali e progetti nonché tre installazioni di grandi dimensioni che ci dimostrano come le parole di questo grande architetto ed artista siano ancora oggi di grande attualità. La mostra si divide in tre sezioni. Al piano seminterrato sono rappresentate le varie tappe della configurazione dei colori nell’opera omnia di Le Corbusier. L’atelier al piano superiore è dedicato dall’unica fabbrica mai progettata dall’architetto. L’ultimo piano ospita una mostra sul tema dei pigmenti e su René Burri, fotografo per Magnum Photos e cronista della vita e delle opere di Le Corbusier. 

Museum für Gestaltung Zürich
«Le Corbusier und die Farbe»
Fino al 28 novembre 2021
museum​-gestaltung​.ch